Pubblicato il

La Micoterapia

La nuova frontiera del benessere

La Micoterapia è una tecnica olistica, branca della fitoterapia, che trae le sue origini dalla Medicina Tradizionale Cinese, e prima ancora dalla tradizione Taoista, che riconosceva ai funghi capacità energetiche legate al sistema dei Meridiani, tramandando una serie precisa di reazioni fungo-meridiani.

In Asia funghi come CORDYCEPS ed il REISHI sono impiegati con successo già da millenni per il mantenimento di un buono stato di salute, rafforzando le naturali difese dell’organismo.

Preziosa la loro storia, prezioso il ruolo nell’equilibrio psico-fisico dell’uomo. Appartengono ad un regno di mezzo, non sono vegetali, né animali, né minerali, ma sono una sintesi potente di tutti questi mondi. Sarà questo il motivo per cui in natura ci sono poche materie così ricche di biomolecole che sono cadute sotto l’analisi farmacologica.

Il fungo è un laboratorio sofisticato dove sostanze raccolte dal vegetale o dal terreno su cui cresce sono accumulate, manipolate e rese disponibili per molti scopi.

Associati ad una corretta alimentazione e ad uno stile di vita che preveda un’adeguata attività motoria giornaliera, i funghi micoterapici apportano il loro beneficio naturale e contribuiscono a rafforzare le attività adattogene, a potenziare l’immunomodulazione e a potenziare l’azione rigenerante delle mucose gastro-enteriche.

Se ne consiglia l’assunzione in associazione con Vitamina C (protetta) per favorirne l’assorbimento da parte dell’organismo. I funghi officinali sono una preziosissima risorsa donataci dalla natura.

Dai funghi medicinali vengono estrapolati i principi attivi che vengono poi messi in commercio sotto forma di polvere, capsule o compresse. L’attenzione del consumatore deve essere rivolta a funghi biologici che daranno la certezza di qualità dell’integratore venduto!

Esistono varie specie di funghi in commercio e ognuno con peculiarità e caratteristiche specifiche che andranno a lavorare su uno o più punti dell’organismo. Il POLYPORUS UMELLATUS, ad esempio, lavora molto sul sistema linfatico, sull’apparato urogenitale e, come tutti i funghi,  ha caratteristiche importanti che vanno ad agire sul sistema immunitario.

Quali funghi utilizzare e a chi rivolgersi

Un esperto in Micoterapia, un Naturopata, un Erborista, un Farmacista o un Iridologo, forti delle loro conoscenze in materia, saranno in grado di suggerire i funghi o il fungo adatto a trattare la sintomatologia in corso.

Questi i più importanti:

  • Reishi (Ganoderma lucidum): rafforza la naturale attività adattogena, controlla stress e ansia, migliora concentrazione e memoria, è un potentissimo immunomodulatore, è il fungo della longevità;
  • Maitake (Grifola frondosa): protegge la digestione, Brucia i grassi;
  • Cordyceps sinensis: riduce il senso di fame, regolarizza il metabolismo degli zuccheri e del colesterolo, regola la funzionalità renale, previene dalle affezioni respiratorie croniche, regolarizza il ritmo del sonno, coadiuvante nei dolori articolari
  • Chaga Inonotus Obliquus: ricchissimo di selenio e rame è un eccellente antinfiammatorio, ha una spiccata azione antivirale, ottimo immunomodulatore, potente antiossidante.

Fatevi sempre consigliare da un professionista che andrà a trattare la causa dello squilibrio interno.